mercoledì 30 gennaio 2013

Fettuccine ceci e rape


“Le rape??? Ma sono amare!…mi dicono. E io rispondo “Amare??? Ma sono buone!” Quanta gente non apprezza le rape, la cosa mi lascia talmente perplessa che quasi quasi, per non sentirmi sola, creo un gruppo su faccia-libro: “gli amanti delle rape”. Bene, a me piacciono proprio, sono aromatiche e gustose, si abbinano perfettamente ai legumi, ottime con le lenticchie o con il purè di fave. Il trucco è cucinarle in padella con l’olio,  facendole dorare un po’, senza coprire e senza salarle fino all’ultimo, in modo da lasciarle croccanti. Ho la fortuna di avere le rape nell’orto, quindi ne utilizzo anche le foglie come ogni altra verdura “verde”: minestre, contorni, ripieni e anche nei sughi. Ora è freddo e le foglie sono un po’ patite, altrimenti le avrei aggiunte a questo piatto… piatto o assembramento di avanzi qual è in realtà.
Pasta lunga di grano duro gr. 250 (le ho chiamate fettuccine per il formato, ma sono senza uova)
Ceci cotti 2 /3 mestoli
3 rape saltate in padella
Salsa di pomodoro gr. 250
2/3 pomodori secchi
1 spicchio d’aglio
Olio EVO
Soffriggere l’aglio nell’olio, aggiungere i pomodori secchi sciacquati in acqua tiepida, i ceci (la maggior parte interi e una piccola parte frullata), lasciar insaporire e aggiungere la salsa, salare. Cuocere la pasta e saltare a lungo nella salsa ottenuta, aggiungere la dadolata di rape cotta a parte e servire.

2 commenti:

  1. Anche questa è una bella scoperta. D'Inverno le rape in Francia si usano tantissimo,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senti ma io e te ci siam proprio trovate... amanti delle rape e della segale... : )

      Elimina