mercoledì 17 aprile 2013

Biscotti mandorle e arance



Con questa ricetta non partecipo alla raccolta di Salutiamoci, che ha come tema le mandorle.
No, non è un refuso, ho proprio scritto "non partecipo" dato che mi sono messa fuori gioco da sola. Sono arrivata a casa piena di entusiasmo, mi era venuto in mente di provare a fare qualcosa con le buone mandorle insieme alle arance, che sempre ben si accompagnano. Non ho una grande esperienza di dolci vegani o simili, ma mi sono lanciata fiduciosa, contenta di poter utilizzare qual barattolo di malto d'orzo che giace nella mia dispensa. Mi sono lasciata prendere, senza riguardare la famosa tabella di alimenti che sono la regola base per giocare alla raccolta proposta dal già citato "Le ricette di Salutiamoci". Ho usato il miele e il miele è out, vietato dalla tabella. Come vedete dal link qui sopra, le regole si rifanno a lavori e studi ben precisi e non è certo mia intenzione discuterli o metterli in dubbio, non avendone le competenze.  Quindi, ora, se vi dico che io pensando al miele penso ad un alimento assolutamente magico e salutare, sappiate che questa è una mia personalissima opinione, che non vuole essere presa a regola e tantomeno a verità assoluta. Questo è quanto, ho fiduciosamente inserito un cucchiaio di miele nei biscotti. Avrei potuto raccontarvi di aver messo uno dei dolcificanti consentiti al posto del miele e partecipare al gioco, ma perché bleffare? Non ne sento il bisogno, prendo atto della mia trasgressione e sto un passo indietro, non solo per una questione di correttezza, direi piuttosto coerenza. Questi biscotti mi sono piaciuti, mi sono consoni e penso che li rifarò, sempre con una bella cucchiaiata del mio amato miele!



Ingredienti:
Mandorle con la pellicina gr. 150 dei Siciliani
Buccia e succo di 1/2 arancia qualità Navel   idem
Farina di grano tenero cucch. 4 (tipo 2)  di Ermanno & Rosanna

Malto d'orzo cucch. 3
Miele cucch. 1  sempre di E. & R.
Olio Evo cucch. 1
Bicarbonato 1 pz.

Tritare le mandorle, aggiungere l'olio, il malto, il miele, il succo e la buccia d'arancia, 3 cucchiai di farina e il pizzico di bicarbonato. Lavorare pochi minuti e quando il tutto è amalgamato riporre in frigo a riposare. Dopo 10 min., formare delle palline utilizzando l'ultimo cucchiaio di farina per asciugare il palmo della mano di tanto in tanto. Riporre le palline sulla leccarda, schiacciarle leggermente e, volendo, decorarle con alcune mandorle intere. Cuocere per 12 min. in forno a 180°.
I primi giorni rimangono croccanti fuori e morbidi dentro, poi tendono ad indurirsi un pochino, sono piacevolemnte amarognoli. Non so neanch'io se sia più giusto chiamarli biscotti o amaretti.



3 commenti:

  1. :) cara Cincia capito qui per passare a salutarti e trovo questo tuo bel post...
    Faccio una piccola precisazione per spiegarti la scelta fatta per salutiamoci. Il miele è considerato sicuramente tra i dolcificanti uno dei migliori: è naturale e ricco di enzimi e sostanze vitali. Ha però un indice glicemico molto alto e per questo non è consigliato nell'alimentazione quotidiana. Il miele è un alimento terapeutico ed è proprio considerandolo in questo modo che se ne traggono grandi benefici.E' ideale ad esempio dopo un grande sforzo fisico. E' sulla base di queste motivazioni che il miele non rientra nella tabella di salutiamoci. Ma questo vale per Salutiamoci e non certo per le scelte individuali di ciascuno. Goditi i tuoi biscotti al miele...anche se cucinandolo perdi tutti i suoi valori nutrizionali, ma sicuramente assapori il suo aroma soave. :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Lo, grazie della precisazione e della tua bella spiegazione, necessaria, dato che sono rimasta sul generico. Non mi sono stupita che il miele fosse escluso, conosco e comprendo le basi di questa ragione. Ma diciamo che essendo un alimento che uso l'ho inserito spontaneamente, dimenticando tutto il resto... Partecipo a Salutiamoci perché spesso il mio modo di cucinare rientra nelle “regole”, quindi è un gioco che mi piace e nel quale mi ritrovo. Però in generale, come si vede dal resto delle ricette, non ho regole… ; )

    RispondiElimina
  3. Ciao! Consolati perchè anche se in questa occasione non hai partecipato al bellissimo gioco di Salutiamoci, hai fatto dei biscotti sicuramente buoni e profumati, magari non adatti a un diabetico, ma a una golosa come me sì:)

    RispondiElimina