mercoledì 19 giugno 2013

Menu: Sformati di borragine in cocotte e Trofie primavera


Tutto era pronto per inaugurare queste splendide cocottine, tornite su mia richiesta dalle abili mani dell'amica Chiara di Maniterra. Come si vede dal colore dell'erba sullo sfondo, siamo all'inizio di maggio, in primavera. In previsione c'era una cenetta con dei cari amici che, vivendo ora distanti, non passavano da noi da parecchio tempo. L'invito era per un venerdì, giorno lavorativo, avevo già predisposto un menu (vegetariano) alla veloce. Pensavo di fare uno sformatino con ricotta, uova e verdura...
La mia amica ospite mi telefona il giorno prima e mi confessa che negli ultimi giorni ha avuto qualche problema con i latticini, in particolare con i formaggi...
Quindi si cambia: sia bandito il formaggio dal menu! Ed ecco come me la sono cavata con degli pseudo soufflé, sformati di fatto.



Sformatino di borragine in cocotte
200 gr. di borragine già cotta e tritata (dell'orto)
4 uova
2 cucch. di farina (tipo 2)
1/2 litro di brodo vegetale
Olio Evo q.b.

Tostare la farina con 1 cucch. di olio Evo, aggiungere a poco a poco il brodo e cuocere fino a quando si raddensa, come una besciamella. Lasciar raffreddare il composto, unirvi la borragine già cotta e tritata, i 4 tuorli, sale e pepe. Montare i bianchi a neve ed incorporarli delicatamente. Disporre nelle cocottine precedentemente unte (ma io mi sono dimenticata di farlo, ahahah), cuocere a bagno maria in forno per circa 40 minuti. Gli sformatini si erano gonfiati per bene in forno, ma poi si sono ammosciati, rendendo merito al loro nome, sformato. Anche il fiorellino di borragine, posto a scopo decorativo prima di scattare la foto, si è afflosciato a causa del calore. Quindi sformato con fiore afflosciato, wow!
  
  

Trofie primavera
500 gr. di trofie (queste sono secche e bio)
300 gr. di piselli sgusciati
12 pomodori datterini
4 zucchine
1 cipolla e 1 spicchio di aglio
prezzemolo (dell'orto)
gomasio homemade
Oio EvoSoffriggere la cipolla e aglio, unire i piselli e lasciar cuocere alcuni minuti (questi erano tenerissimi quindi non ho aggiunto acqua), aggiungere i pomodorini a pezzi, saltare qualche minuto e spegnere. In un altra padella cuocere le zucchine a dadini per meno di 10 minuti, in modo che rimangano croccanti, è per questo motivo che le cuocio a parte. Quando la pasta è pronta rigirarla nel sughetto, unendo le 2 padellate di verdure, il prezzemolo e un po' di acqua di cottura. Servire in tavola con il Gomasio a disposizione nella "formaggera".

La cena è iniziata con antipastini e stuzzichini vari ed è terminata con le fragole...e la panna montata per quelli che potevano mangiarla. Va bene l'amicizia, ma la panna sulle fragole!


4 commenti:

  1. E come non commentare questa deliziosa cena? Posso dire: io c'ero! Ebbene sì sono io la rompiscatole che non mangia carne, pesce e formaggi freschi, e quindi ho sollecitato al massimo la tua fantasia e la tua creatività. Belle davvero le cocottine, complimenti alla amica Chiara. Bellissima la cena, molto buono tutto. E quindi ancora una volta posso dire che i piatti preparati dalla Cincia non sono solo belli da vedere (e quanti ne hovisti passare facendomi venire la salivazione del cane di Pavlov (accidenti alla deformazione professionale!)) ma sono anche e soprattutto deliziosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sai che quando vuoi la tavola è sempre pronta per te. Fai un salto luuungo e passa!

      Elimina
  2. il brodo vegetale è un ottima idea anche un roux può sostiutire il latte

    RispondiElimina