venerdì 8 novembre 2013

Fusilli integrali con roveja e cavolo nero



Ritorniamo alla normalità domestica con un piatto tipico di casa mia che soddisfa il gusto, sfama, nutre e si prepara velocemente. 
Il binomio cereali integrali e legumi in versione fast...but not trash. 
Avendo avuto dei rientri a casa ad ore in possibile, negli anni passati mi capitava di rientrare dopo 14 ore fuori casa, mi sono organizzata per fare dei pasti veloci, piatti unici sostanziosi e possibilmente anche sfiziosi.
Come fare:
1) tenere sempre in casa qualche buon pacco di pasta integrale, oltre a quella di grano anche quella di farro, di saraceno (che non è un cereale) o altre secondo i gusti per variare il più possibile.
2) quando si preparano i legumi farne una quantità doppia, in modo da averli pronti da utilizzare alla bisogna nei giorni seguenti.
E' il caso di questa roveja, prezioso dono della mia amica Viv. che ce li ha portati direttamente dal centro Italia. Qui in Piemonte non l'avevo mai vista, anche se l'avevo già sentita nominare. E' un piccolo legume dall'aspetto simile alle lenticchie, dal gusto più delicato, ottime davvero, ve le consiglio.

ah...sì vi ho scritto che stavo 14 ore fuori casa e magari qualcuno legge e pensa che io sia stata una supermanager, una persona con un lavoro iper impegnativo e proporzionalmente remunerativo, no. Non è proprio il mio caso.
Sono impiegata in una ditta piccola e resistente, una tipica ditta italiana. 
Facevo tardi perché dopo il lavoro me ne andavo qua e là ad insegnare yoga, l'ho fatto per 11 anni, fino all'anno scorso. Quest'anno pausa.

Ingredienti:
250 gr. di fusilli integrali (bio)
300 gr. di roveja (già cotta in pentola a pressione con 1 faglia di alloro)
8 foglie di cavolo nero (orto)
1 peperoncino (facoltativo)
1 spicchio d'aglio 
olio Evo q.b.

Soffriggere l'aglio e il peperoncino nell'olio, versarvi il cavolo nero a listarelle, salare e coprire e lasciar cuocere 10 min. abbondanti, se necessario aggiungere un goccio d'acqua. Questo dipende anche dal cavolo, se è più o meno coriaceo, in questo caso era tenero e non ho aggiunto l'acqua. Quando il cavolo è cotto ma ancora croccantello aggiungere la roveja in modo che si scaldi e si insaporisca. Nel frattempo cuocere i fusilli, scolarli e rigirarli allegramente nel condimento.


12 commenti:

  1. Non ho mai assaggiato la roveja... ma i fusilli che hai preparato mi sembrano davvero ottimi:) bellissima ricetta...
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. l'altro giorno guardavo la roveja e dicevo...si la prendo no non la prendo, si...no....alla fine l'ho lasciata lì...ma è stato un grave errore...per fortuna recuperabile :D

    RispondiElimina
  3. anche io non ho mai provato la roveja, ma il tuo piatto ha un aspetto davvero strepitoso!
    ...quasi quasi...

    RispondiElimina
  4. un bel modo per valorizzare il formato di pasta come i fusilli integrali

    RispondiElimina
  5. grazie carissimi, fatemi sapere se vi piace quando la proverete!
    Su

    RispondiElimina
  6. W gli allegri fusilli allegramente mischiati al cavolo e alla roveja. L'aspetto è davvero invitante e la ricetta super veloce ma molto interessante...copierò! Grassie grassie della citasiun ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, eh, eh. E' un onore citarla mia cara!

      Elimina
  7. Ultimamente mi sono persa tante cose, scusami Su!
    Il tempo che ho libero è tanto ma sembra non bastare mai e spesso trascuro il mio blog e anche quelli degli amici...
    Perdono!
    Questi fusilli sono invitantissimi.
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai come ti senti e farai benissimo!
      Anche io sono incostante e l'ho pure dichiarato qui sul blog,
      viva le sane distrazioni!
      baci Su

      Elimina
  8. Anch'io uso sempre pasta integrale, preferibilmente di farro (il grano è fin troppo abusato ). La roveia è un presidio slow food. Io l'ho conosciuta al salone del gusto di Torino. Tu hai capito se va cotta previo ammollo oppure no ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, ti ringrazio per la domanda sulla roveja, in effetti non ho dato indicazioni per la cottura della roveja. Io l'ho ammollata dalla mattina per la sera, come faccio con le lenticchie...l'ho fatto "ad occhio". Poi ne ho parlato con Viviana, che leggi sopra e che me le ha regalate, lei mi ha detto che il venditore le aveva raccomandato di fare un lungo ammollo ma io ho visto che con l'ammollo dal mattino e la cottura in pressione per 20 min. erano cotte giuste. Ovvero come piacciono a me: alcune spappolate a crema e la maggior parte ancora intere.
      Sulla varietà degli alimenti con me vai a nozze, quindi pasta di tutti i tipi. Solo che di questa ne ho preso un conveniente sacco da 5 kg, sai com'è ; )

      Elimina
  9. Questa ricetta è molto interessante!! A casa mia la pasta integrale non manca mai! Da provare!! un salutone :)

    RispondiElimina