venerdì 22 novembre 2013

Insalata di radici innevata



E adesso: RA-DI-CI.
Cosa c'è di meglio di un buon piatto di radici? E' un piatto ideale per l'autunno.
Autunno, beh, parliamone. Un autunno caldo quest'anno, l'erba ancora verde, le piante con le foglie ramate ancora sugli alberi... e tutto d'un tratto: il paesaggio è diventato invernale. Manto bianco di neve e rami spogli, in un soffio, in poche ore tutto è cambiato.
Cosa vi devo dire, pigramente distratta dalle temperature miti non mi ero preparata, non ho cambiato le gomme all'auto. Ho fatto finta di niente anche quando alcuni amici mi hanno detto delle previsioni, non gli ho creduto: non c'è miglior sordo di chi non vuole sentire, davvero! Quindi il rientro a casa di ieri, dalla pianura piovosa verso la collina innevata, è stato un tantino più avventuroso, creativo, diverso. Ci siamo organizzati con il compare e la sua auto per non correre troppi rischi, devo dire che un tratto di strada era proprio piena e scivolosa, pur avendo la sua auto le gomme da neve c'era da divertirsi, a voler fare del rally. Alla fine si è risolto tutto al meglio. Stamani le strade erano pulite, la neve si sta sciogliendo. 
Ho voluto abitare in collina? ...e adesso spalo!

Ingredienti:
2 carote
1 sedano rapa (quelli piccoli che compro dai miei amici, non quelli giganti dei negozi)
1 barbabietola (anche questa la trovo cruda da loro)
4 cucch. di yogurt greco
3 cucch. mandorle 
2 cucch. di succo di limone
1 cucch. di agro di umebosci
1 cucch. di buccia di limone
Olio Evo e sale q.b.

Sbucciare e tritare le radici. Tra parentesi, le carote non le sbuccio ma gratto via la parte esterna sfregandole con il coltello sotto l'acqua. Ci tengo a dirlo perché va di gran moda il riciclo, va bene, ma ho visto dei piatti fatti con le bucce di carote e mi sono detta, ma quali bucce? La parentesi la chiudo qui, per ora, ma ne riparliamo.
Irroriamo le nostre radici del condimento e serviamo con una generosa cucchiaiata di yogurt greco, spargiamo le mandorle a listarelle e un po' di buccia di limone tritate fine.
Lo yogurt è facoltativo, l'abbiamo mangiata un sacco di volte senza, ma se vi piace ci sta benone. Come sempre tutte le varianti sono benvenute, qui ce n'è un'altra, ma se riuscite a trovarle vi consiglio il trittico di radici, insieme son proprio buone. Giuro che è piaciuto anche ad insospettabili golosi di "cose normali" ; )



6 commenti:

  1. Buonerrima quest'insalatina cruda! L'acidulato di umeboshi lo devo ancora prendere, è nella mia lista dei must-to ;) mi piace lo yogurt per smorzare la dolcezza delle rape, e la nota croccantina delle mandorle..direi che non manca proprio nulla!
    un bacione, buon finesettimana

    RispondiElimina
  2. Grazie Peanut, un Superfinesettimana a te!

    RispondiElimina
  3. Buonissima questa insalata underground :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Letissia, ah underground...ora l'ho capita!
      E' proprio lunedì, qui è arrivato il gelo e sono assolutamente letargica.
      Baci Su

      Elimina