sabato 8 marzo 2014

...donne


...Quando Baltasar entra in casa, sente il parlottare che viene dalla cucina, è la voce della madre, la voce di Blimunda, ora l'una, ora l'altra, appena si conoscono e hanno tanto da dire, è la grande interminabile conversazione delle donne, sembra cosa da niente, questo pensano gli uomini, neppure loro immaginano che è questa conversazione che trattiene il mondo nella sua orbita, se non ci fossero le donne che si parlano tra loro, gli uomini avrebbero già perso il senso della casa e del pianeta.

...perché l'altra, e tanto discussa, incorporea fecondazione è avvenuta una sola volta senza precedenti, solo perché si sapesse che Dio, quando vuole, non ha bisogno di uomini, sebbene non possa fare a meno di donne. Memoriale_del_convento, José Saramago.

Una citazione maschile per "La festa della donna", Saramago coglie in pieno l'animo femminile, in un suo altro testo dove parla delle doglie da parto sembra penetrare nella pelle stessa della donna, tanto è accurata e corporea la sua descrizione. Allora mi viene in mente che questa festa a me piacerebbe fosse la festa di tutte le persone che lasciano vivere e vibrare il femminile che è in loro. L'essenza del femminile che è parte dell'umano, così poco presente nella nostra quotidianità.
Quante volte anch'io non lascio emergere questo aspetto della mia personalità! 
Altre volte lascio spazio, come quando ho fatto il mazzo di fiori che vedete nella foto. Mi sono presa tutto il tempo, sono scesa nel prato, ho raccolto i fiori scegliendoli con cura, ho tagliato i gambi, posizionato i fiori. Mi sono presa tutto il tempo e nel farlo non c'era tempo, non c'era nessuna finalità, un piacere e una bellezza fine se stessi. 
Femminile, non per il fatto di fare un mazzo di fiori, esempio troppo facile e scontato, ma l'agire in sé con quella modalità senza scopo e senza profitto. 

5 commenti:

  1. Bella la tua citazione, bello il tuo commento alle parole dello straordinario scrittore portoghese. Un abbraccio, Cincia cara :)

    RispondiElimina
  2. una delle più belle cose che ho letto sull'otto marzo :-)

    RispondiElimina
  3. vedo ora che ho scritto 2 volte di fila "mi sono presa tutto il tempo"... ma ho deciso di non correggere, sottolinea bene quello che manca di più, non solo il tempo in generale ma quella qualità di tempo "vuoto".

    RispondiElimina