giovedì 10 aprile 2014

Simil-risotto alla crema di spinaci e limone


Dopo avervi fatto una capa tanta che il risotto si fa così e cosà e dopo i vari banfa banfa e gli eccetera eccetera, potete dare uno sguardo qui per farvene un'idea, ecco che mi ritrovo a casa senza parmigiano e senza burro con la voglia di un risotto, risottoso, che fare?  L'assenza delle nominate materie prime non è così strana per me dato che non li uso continuativamente, il parmigiano  finisce e per un po' non c'è, il burro lo compro poco, specialmente quando il caldo si avvicina. Ho una mia idea di stagionalità che seguo più istintivamente che in modo metodico. 
Alla fine ci ho provato, venendo meno ai miei dogmi e ai miei principi ho risottato ed è uscita una cosa che mi è piaciuta...sepuòffà.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di salutiamoci gentilmente ospitato sul blog passatotralemani, l'alimento prescelto nel mese di aprile sono gli spinaci.

Un'altra ricetta con gli spinaci compatibile:


Versione ufficiale di risotto senza burro, senza formaggio e pure senza vino!
Ingredienti:
250 gr. di riso rosa marchetti semintegrale
300/400 gr. di spinaci
1 cipolla
1 limone
1 trito-dado vegetale autoprodotto
1 cucch. di curcuma
Olio Evo e sale integrale e pepe q.b.
Tutti gli ingredienti sono bio.

Preparare il brodo vegetale con carota sedano e cipolla (o trito di questi surgelato come il mio) un pizzico di sale e la curcuma. Soffriggere la cipolla, aggiungervi il riso e tostare per bene, versare due terzi del succo del limone, al posto del vino, per sfumare il riso, aggiungervi il brodo fino a coprire il riso a filo e lasciare assorbire come d'uso. Nel mentre mettere gli spinaci lavati in (un'altra) padella con un filo d'olio, coprire e lasciar sudare la verdura, cuocere 5 minuti senza aggiungere acqua, salare e pepare leggermente e spegnere, frullare gli spinaci. Quando il riso è a metà cottura aggiungere qualche cucchiaiata della crema di spinaci, altro brodo e continuate via via in questo modo. Dato che la crema è semiliquida è bene aggiungerla quando il brodo si è assorbito in modo da regolarsi bene con il la successiva mestolata di brodo. A fine cottura dovrete aver esaurito tutta la crema, aggiungere una grattatina di buccia di limone e il restante terzo di succo di limone. Lasciar riposare 5 minuti coperto e servire. 
La foto è di quelle "scattate disperatamente di sera prima di addentare", spero che almeno si capisca che il riso era ben mantecato. Il limone con la sua peptina, insieme alla crema di spinaci hanno egregiamente sostituito gli ingredienti mancanti. Vero che il gusto deciso del limone non è adatto ad essere combinato con tutto, ma con gli spinaci ci sta davvero bene.


21 commenti:

  1. Che bontà!
    mi hai fatto venir voglia di un buon risottino con gli spinaci: puro, semplice, e gustoso anche senza grassi animali! ;-)

    RispondiElimina
  2. Grazie della ricetta, così ho avuto il piacere di scoprirti! Anche secondo me il limone sta benissimo: corro a inserire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, anch'io devo ancora esplorare il tuo ricchissimo blog!

      Elimina
  3. Ma quanto è bello il nome del tuo blog? mi piace tantissimo, curcuma spinaci e riso, mai provato, devo ricordarmi! a presto

    RispondiElimina
  4. Ma che idea interessante quella di usare il limone per sfumare al posto del vino. Deve dare davvero un sapore intenso e fresco. Questa te la copio sicuramente, amo il limone.

    RispondiElimina
  5. Buono il risotto con gli spinaci! In casa il risottatore è il marito, gli passerò il suggerimento! ;-)

    RispondiElimina
  6. Lo provo! Sono un'amante del risotto e la tua versione con limone mi sembra buonissima!

    RispondiElimina
  7. Mi oiace Su!! Spinaci, limone e curcuma: divini. Questo è andare oltre le proprie aspettative, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. ho rifatto il messaggio perché mi ha diviso il faccino in 2, mi faccio ridere da sola!
      volevo dirti: oltre le proprie aspettative e oltre alle proprie testardaggini
      ; ) baci

      Elimina
  8. La foto, nonostante tutto, parla ;) è venuto magnifico! Grazie per queste nuove istruzioni, graditissime :) Baci.

    RispondiElimina
  9. ho sempre apprezzato gli spinaci, ma voi li presentate in modi assurdamente belli!

    RispondiElimina
  10. Com'è tenera la cincia, più la guardo e più mi piace.
    Buona la ricetta
    ciao,
    teresa

    RispondiElimina
  11. un risotto decisamente virtuoso anche con il dato auto prodotto

    RispondiElimina
  12. E certo che se può fa! Guarda qua! Ma che idea sfumare con il succo di limone, mi incuriosisce parecchio...
    Baci!

    RispondiElimina