venerdì 13 giugno 2014

Torta di nocciole


Questo è un dolce tipico piemontese, come il suo ingrediente principale: le nocciole. La mia torta è fatta con nocciole "tonda gentile del Piemonte IGP" che non arriva dalle rinomate Langhe, ma è coltivata direttamente sulla Serra, la vasta collina che
mi ospita.
La Bessa è un'azienda agricola che produce nocciole, farro, saraceno, frutti di bosco ed altro ancora. Ci sono stata alcune volte quando era ristorante, ora riconvertito in agriturismo, qui si possono assaggiare i loro prodotti preparati in modo sapiente. Guardate quale altra cosetta preparano: la Bugella, versione iper genuina della rinomata crema spalmabile alle nocciole.
Come potete vedere sul mio blog non metto pubblicità, se ora vi parlo di quest'azienda è solo perché mi è piaciuta e rientra nel novero dei posti vicino a casa dove mi approvvigiono di materie prime o di leccornie per i regali di Natale. Ora ho risistemato il blog con un piccolo elenco dei fornitori ai quali mi rivolgo con più frequenza, sporadicamente mi rivolgo a realtà ancora più local e più piccole, da non poterli neanche citare dato che non hanno alcun riferimento sul web.
Una volta mi trovavo presso un altro dei miei punti di riferimento, piccoli produttori del biellese che preparano crauti, marmellate, succhi e altre meraviglie solo con la loro frutta e verdura, ho chiesto loro se avevano un sito per poterli citare sul mio blog. La loro risposta fu che non gradivano essere citati perché temevano di avere troppe richieste, la loro gestione e la loro produzione erano dimensionati per quelle quantità e non intendevano implementarli.
Il fatto che temessero la risonanza della citazione sul web è una dato genericamente incontestabile, il fatto che temessero la pubblicità sul MIO blog in particolare è decisamente comico, diciamocelo. Se penso che quando ho parlato loro avevo appena iniziato e non mi filava proprio nessuno, potremmo dire tragi-comico!

Torniamo alla torta di nocciole, ricetta tramandata di corte in corte, a me la ricetta era arrivata con le seguenti dosi: 300gr. di nocciole, 300gr. di zucchero, 3 uova (secondo me le uova "di una volta" erano diverse, più cicce). Dosi che ho riadattato come segue.

Ingredienti:
300gr. di nocciole spellate e tostate
150gr. di zucchero di canna chiaro
5 uova (a volte ne uso anche solo 4, ma non di meno)
qualche goccia di succo di limone per montare i bianchi, funziona!!!

Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere le nocciole tritate a questo punto avrete un impasto solido.
Montare i bianchi a neve ferma qualche goccia di limone, aggiungere qualche cucchiaiata e rigirare alla veloce per riammorbidire l'impasto e poi procedere con un cucchiaio di bianchi alla volta amalgamando dal basso verso l'alto con grazia per non smontare il tutto. Infornare a 180° per 35 min. circa.

9 commenti:

  1. Cara Su, grazie per i tuoi consigli per buoni acquisti! Questa torta io la conosco ed é buonissima, d'altra parte visto che l'ingrediente principale sono le ottime nocciole tonda gentile igp non potrebbe essere diversamente... Baci!

    RispondiElimina
  2. ma niente farina Cincia? ma mi tocca provare? dici che è buona come sembra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ceeerto che ti tocca provarla! diventerà tradizione anche da te ; )
      baci Su

      Elimina
  3. mi ha morire dla ridere le uova più cicce, è vero erano più dense ora sembrano acqua quando le apri :-)

    RispondiElimina
  4. complimenti alla torta e alle modifiche

    RispondiElimina
  5. Ah Cincia, che bella la tua autoironia!
    Questa torta va fatta pure in casa mia, non appena procuro le nocciole ti copio e poi ti farò sapere :) Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  6. La mia torta preferita ^_^ Le mie nocciole del Piemonte. Pubblicata in un giorno particolare..... Mi è mancato non venirti a trovare. Mi sei mancata tu. Ora tutto sta tornando alla normalità e torno anche qui, a darti il io abbraccio ^_^
    Un bacione.

    RispondiElimina
  7. Sai che non l'ho mai assaggiata???? Ma da tempo che vorrei provarla, chissà che delizia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi assolutamente rimediare, fra l'altro come hai visto è molto semplice

      Elimina