giovedì 7 agosto 2014

Lasagne alle ajucche


Eh, lo so che lanciare una lasagna così in piena estate... piena?...estate?
Questa pasta è dedicata a chi sta in montagna o nelle vicinanze, a chi non patisce il caldo, chi patisce il caldo quest'estate? 
Sfido a trovare qualcuno che abiti dalle mie parti, piemonte nord, che si lamenti del caldo...eppure ieri già una signora "oggi è un po' afoso", solo perché da un paio di giorni il sole ha fatto capolino e le temperature sono un tantino miti.
Tornando alla preparazione, la condizione è trovarsi vicini alle montagne, precisamente all'arco Alpino dove potrete ancora trovare e raccogliere questa ottima erba commestibile, le ajucche. L'idea è quella di fasi un'allegra passeggiata in montagna, muniti di sacchetto di tela, in caso del prezioso ritrovamento fermarsi, riempire il sacco e continuare la gita come da programma, con pic nic, relax sull'erba ed eventualmente lettura tra sole e ombra. Naturalmente parlo di gita leggera, non di una vera e propria escursione, almeno questo è stato il caso della raccolta di ajucche della quale vi sto parlando.
La pasta che ho utilizzato è una pasta pronta comprata al supermercato, di quelle che si tengono in frigo e l'ho presa proprio per un'eventualità del genere, possibilità di andare in montagna e ritrovamento delle erbe necessarie, dati assolutamente occasionali e poco certi, avevo bisogno di una costante, la pasta pronta. Mettersi ad impastare alle settemmezza dopo rientro gita non mi pare il caso, quindi bando alle remore autarchiche, quando ci va ci va e, vi dirò, ne è valsa la pena!

Lasagna Film Festival

Ingredienti:
1 confezione pasta per lasagne pronte da frigo
300 gr. toma biellese saporita
200 gr. di ajucche le foglie sono molto leggere, ce n'era un colapasta pieno
Parmigiano q.b.
Besciamella:
1 lt. di latte
40 gr. di burro
60 gr. di farina
sale e pepe q.b.

Lavare accuratamente le ajucche, togliendo i gambi più duri, non è necessario se le foglie sono piccole, metterle in un pentolino con acqua sufficiente a coprirle e poco sale, farle bollire per 7 min. circa., scolarle e tritarle con qualche cucchiaio li acqua di cottura. Preparare la besciamella, dorando la farina nel burro ed aggiungendo il latte, sale e pepe etc. etc. come ben sapete far, io la lascio "lenta" e per questo metto poco farina, anche il burro è diminuito come al mio solito, in questo caso ci penserà la toma ad ingrassare il piatto. Quando la besciamella è pronta mischiarla con le ajucche tritate, preparare il formaggio a tocchetti e il parmigiano grattugiato e comporre gli strati nella teglia. Un primo mestolo di besciamella per la teglia, pasta, besciamella, i due formaggi e così via fino a completare gli ingredienti. Cuocere a 190° per 15 min. ed altri 5 min. con grill per la doratura in superficie. Et voilà, un piatto goloso a coronare una splendida giornata.

La Val Lasagna

7 commenti:

  1. Non conosco le ajucche, ma una bella porzione di questa lasagna la mangerei con piacere.

    RispondiElimina
  2. non le conosco direttamente non le saprei riconsocere ma sono sicuro che una volta ho mangiato la minestra di ajucche o la zuppa forse, ne ho un ricordo molto piacevole

    RispondiElimina
  3. Caspita non conosco queste erbe, ho imparato qualcosa di nuovo, anche io al nord poca estate quindi questa lasagna ci starebbe benone anche oggi, son curiosa, mi documenterò, grazie cincia!

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia le tue lasagne, adoro le erbe di campo e così devono essere squisite!

    RispondiElimina
  5. No, ma.... io davvero mi sono persa questa meraviglia di piatto?????? Forse le temperature della giornata mi fanno desiderare ardentemente questo piatto, ma qui c'è da perderci la testa!!!! Brava!

    RispondiElimina
  6. Questa bontà me l'ero persa! Ha un aspetto invitante, assai assà :)

    RispondiElimina