venerdì 10 ottobre 2014

Conchiglie ripiene


Ve lo potrei spacciare per un piatto cucinato or ora, ma i fiori di zucca infilati qua e là mi tradirebbero subito. D'altro canto la borragine nell'orto sta ricrescendo, giusto ieri ne ho raccolta un po' e aggiunta ad un minestrone di verdure e legumi, questo rende la mia ricetta attuabile adesso, in caso potrei usare dei fiori di zucca finti... scheeerzo! 
Sempre meglio specificare, non si sa mai ci sia qualcuno che ci creda.
Mi capita dopo aver letto qualche articolo di giornale in rete di soffermarmi qualche istante a leggere i commenti all'articolo, quante sono le persone che scrivono qualcosa tanto per dire! Buttano lì la prima cosa che viene loro in mente oppure si evince da quel che dicono che non hanno letto attentamente l'articolo o, peggio, non l'hanno compreso. A volte mi lasciano più attonita i commenti delle notizie stesse. 
Per fortuna qui nel nostro ambito di blog di cucina e dintorni il pubblico è ristretto e il confronto pacato. Nel mio caso poi si parla di un salottino, con pochi graditi ospiti che si esprimono cortesemente, il vantaggio dell'intimità. Il maggior o minor seguito di certo influiscono, ma non solo. Diciamo che i post di cucina non aprono degli intensi dibattiti con aspre o feroci prese di posizione, c'è un certo margine di duttilità che è parte dell'esercizio stesso della cucina, sempre soggetto a reinterpretazioni e personalizzazioni. Ma chi lo sa che toccando certi tasti o certi argomenti un po' al di fuori, non si scatenino reazioni e commenti incontenibili, qualche ingrediente messo al punto giusto e si scatena il popolo. Non si può mai dire. Guarda te cosa mi frulla per la testa... meglio che vada a frullare il ripieno della pasta.



Ingredienti:
170 gr. conchiglie medio grandi
300 gr. di ricotta vaccina Valle Elvo
20 foglie di borragine
8 noci
50 gr. parmigiano grattuggiato
3 fiori di zucca occasionali e facoltativi
sale pepe
Sugo:
500 gr. salsa di pomodoro
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
olio Evo


Soffriggere la cipolla e l'aglio in olio Evo, versarvi la salsa, salare e lasciar asciugare per 10 min.
Cuocere le foglie di borragine in acqua bollente per 5min, strizzarle e frullarle insieme alle noci sgusciate. Unire ricotta, borragine e noci tritate, il parmigiano, un pizzico di pepe e amalgamare. Se il ripieno rimane troppo asciutto, aggiungervi un paio di cucchiai di acqua di cottura della borragine. Nel frattempo cuocere i conchiglioni in acqua bollente salata e scolarli decisamente al dente, sciacquarli sotto un getto di acqua fredda e disporre su un telo. Riempire le conchiglie con il ripieno e disporle in una teglia precedentemente unta d'olio Evo, spargervi sopra un po' di salsa. Infornare a 190° per 15 min. 
La salsa sembra un po' misera così da vedere rispetto alla teglia, ma per noi di gusto era sufficiente, se la gradite più sugosa aumentate la dose di salsa o anche cuocetela meno e lasciate che si asciughi in forno.

12 commenti:

  1. E che vuoi fare, c'è tanta stupidità in giro, meglio senz'altro frequentare le nostre accoglienti cucine :)
    Buona la borragine! Questo ripieno è saporitissimo :) Mi sa che le faccio domenica le tue conchiglie e ci metto pure i fiori di zucca che nel mio orto continuano a spuntare!!! Non sono più tanti ormai, ma un piccolo bouquet riesco a farlo ogni mattina :)
    Buon fine settimana, baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, brava tu hai autunno e estate insieme!

      Elimina
  2. Buonissima la borragine, è una fortuna averla nell'orto! Io la trovo raramente al mercato e di solito finisce come ripieno in qualche tipo di pasta, quindi non posso che apprezzare moltissimo la tua proposta! Vorrà dire che per ora ometteremo i fiori di zucca! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emanuela, come per tutte le infestanti ci abbiamo messo un po' a farle attecchire (giuro), ma adesso spunta e ce la mangiamo volentieri.

      Elimina
  3. ma sono splendide!!. anche da vedere.. posso solo intuire il gusto :) ti seguo super volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, molto gentile. Vengo presto a saggiare i tuoi "pasticci".

      Elimina
  4. commenti a vanvera quando non sono cattivi e isterici!
    concordo Cincia, concordo in pieno, lo sai vero?
    e mi piace un sacco venire nel tuo salottino .... sarebbe meglio poter assaggiare questi conchiglioni però!
    mi sovviene che ne ho una rimanenza aperta in credenza. devo andare a cerca borraggine?
    un abbraccio
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non trovi la borragine penso andrebbe bene anche un po' di ortica, cosa ne dici?
      l'abbraccio è stritolosamente ricambiato!

      Elimina
  5. Concordo con Letissia, una cucina come la tua è sempre accogliente e io ci passo sempre molto volentieri! Lo sai che credo di non aver mai assaggiato la borragine? Questi sapori nuovi mi incuriosiscono sempre molto. Conchiglioni deliziosi!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima! Davvero non hai mai assaggiato la borragine neanche nei mitici nonché tipici ravioli liguri? Oh, devi assolutamente rimediare!

      Elimina
  6. Ciao Su, ma quante cose mi sono persa negli ultimi 10 giorni?? E sì che stranamente ero presente sul web ma per qualche strano motivo i tuoi post mi sono sfuggiti... Sono desolata. Ma che belli sono questi conchiglioni, una vera delizia! Per me non c'é poco sugo, anzi io li lascerei bianchi e li farei gratinare con un po' di burro e formaggio... Ma tu sei molto più salutista di me e con il pomodoro sono sicuramente più leggeri!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahah, salutista! Diciamo che ci ho messo il pomodoro perché avevo voglia di quel gusto lì. Il burro non lo disdegno affatto, vero che non lo uso molto per cucinare a parte dolci e risotti ; )
      Qui a casa Cincia la regola è dettata dalla voglia e dall'istinto prima che da ogni altra cosa.
      Bacione a te (non ti scusare, anch'io sono spesso distratta, assente)

      Elimina