giovedì 23 luglio 2015

Confessione.


Confessione.
Mentre voi vi prodigate in fantasmagoriche cheesecake, sponge con panna e frutta coloratissima ed altre inimmaginabili meraviglie, io, confesso: SONO A DIETA.
Andiamo per gradi.
Una cara amica tempo fa mi ha parlato della sua iridologa piuttosto nota e gettonata in zona e mi ha offerto un appuntamento che aveva prenotato tempo prima. Avendo qualche piccolo fastidio qua e là, avevo desiderio di avere una "diagnosi generale", se pur "alternativa", la mia innata curiosità ha fatto il resto ed ho accettato.
La Tipa non sapeva assolutamente di me ed ha cominciato dal primo istante, ancor prima di guardarmi l'iride a descrivere il mio carattere, il mio intestino e le mie ovaie, solo guardandomi il piede. Prima di farmi stendere mi aveva fatto togliere le scarpe e mi aveva fatto pesare, osservando il piede mi chiede il peso, mi guarda e mi dice:
" e no, per la sua struttura non va bene, deve perdere 7 chili".
Voleva dire 2 o 3? chiedo io....
NO no, se no tra qualche anno mi va in menopausa e poi mi ingrassa troppo.
Ah.
Eh.
Beh.
Parliamone. 
Non sarò un filino, ma trovarsi così una mattina di giugno a farsi dare della Cicciona, praticamente Obesa, non me l'aspettavo.
Al momento della visita il mio indice di massa corporea era di 22, normopeso, considerato che ho 46 anni, non mi pareva poi così male. Per questo non ero affatto preparata, ma, cosa vi devo dire, dopo il primo momento di stupore e successiva digestione, ho accettato la sfida, in parte.
Dato che La Tipa in questione non solo in quello ha dimostrato di avere una tendenza all'esagerazione, ho dovuto ridimensionare un attimo alcune cose che mi ha suggerito come i liquidi da bere (1/2 litro di acqua tiepida al mattino + 2 litri di thè verde), la durata della dieta e relativi costosissimi rimedi o integratori (3 mesi), i Kili da perdere (7).
La mia interpretazione, il proposito da me formulato è il seguente:
Durata 40 giorni, Kili da perdere 4
Mi ha dato tanti semini da mangiare al mattino (la metà dei quali mangiavo già quotidianamente nell'insalata), tanti antiossidanti da prendere e senza entrare in inutili dettagli dietetici vi voglio dire quello che NON DEVO MANGIARE: LIEVITO DI BIRRA, LATTICINI E FORMAGGI, CARNE DI MAIALE, CARNE ROSSA IN GENERE, SPEZIE, ', VINO, DOLCI, GRANO "comune" (che non sia senatore cappelli, kamut e affini) e... spero di aver messo tutto. (In compenso nelle cose da mangiare c'è il Seitan, ovvero ammasso di glutine, che io non mangio.)
Su cosa sono tassativa: 
LIEVITO DI BIRRA, FORMAGGI e DOLCI
Le mie eccezioni:
poco VINO al fine settimana, qualche CAFFE' quando mi va, qualche SPEZIA qua e là
CARNE DI MAIALE E CARNE ROSSA non me ne accorgo neppure che mancano, dato che abitualmente ne mangio pochissime

Trovo interessante in tutto questo valutare la reazione del mio corpo al fatto di togliere completamente per un breve periodo certe sostanze che so già essere "problematiche" come il lievito di birra al quale sono intollerante. Mettermi alla prova, rimettere in discussioni le mie abitudini alimentari ed integrarne delle altre è sostanzialmente quello che mi interessa di più.
In tutto questo si aggiunge lo stimolo al perdere peso, ok, ci sto. Del resto da sola non ci avrei mai pensato, dato che non mi sono mai sentita una cicciona, neanche dopo la sua analisi. Quindi: m'hai provocato??? e mo' vediamo...
vi farò sapere al termine della mia quaresima...

intanto vi anticipo una cosa....
lo sapete cosa mi è mancata di più, nel modo più assoluto,l'unica cosa a cui ho pensato "che voglia come me la mangerei stasera!"
E' lei, l'immancabile, irresistibile, confortante PIZZAAAAAAAAAA!


Qui uno splendido esempio, bufala e bufalina al metro assaggiata direttamente sulla Costiera Amalfitana, quanto mi manchi!

23 commenti:

  1. certo una bella "sorpresa", comunque con il caldo è più facile mettersi a dieta in bocca al lupo ;9

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, con il caldo c'è meno appetito, e di caldo ce n'è!

      Elimina
  2. Devo proprio dirlo? Questi personaggi dànno troppo spesso l'impressione di essere alquanto fissati e mistici per non dire furbi. La faccenda seitan-grani antichi su tutto. Poi dire a una donna di 46 anni che tra qualche anno va in menopausa e ingrassa, be', non ci vuole moltissima capacità di predizione. Ah, e non vivo di parmigiano e salsiccia, pur mangiandone all'occasione (specie d'inverno). Comunque, buon periodo disintossicante, le scelte sono ancora abbondanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in realtà mi ha raccontato la mia vita praticamente senza sapere nulla di me, quindi sull'aspetto predizione niente da dire. Prendendo le giuste distanze devo dire che è stata un'esperienza interessante

      Elimina
    2. In genere è proprio il meccanismo tipico dei ciarlatani, questo, intendendo che hanno certo una base tecnica, ma giocano anche parecchio a indovinare grazie alla suggestione che esercitano sulle persone. I corpi raccontano tante cose e praticamente tutti viviamo gli stessi tipi di stress, magari alla stessa età. Con un po' di scaltrezza non ci vuole molto a azzeccare un paio di cose e a conquistare la fiducia di chi ascolta. I medici tradizionali magari parlano meno, e non è un bene, ma non è detto che capiscano meno cose. Da lì a dare la colpa alla carne rossa, però, ce ne corre. Inoltre ci sono le ossessioni di moda: oggi sono i carboidrati, più tutti i cibi animali per la nuova voga neomacrobiotica - e per la moda e il mercato della soia e derivati. Insomma: tonnellate di integratori costosi, tè verde in quantità industriali, magari per tenerti su dato che carboidrati non van bene, ed è pur sempre un eccitante, pasta no ma seitan sì, danno un'impressione un po' troppo di marketing della signora in questione.

      Elimina
    3. Beh, sul marketing non metto becco, probabilmente hai ragione. Ma ti assicuro che io non sono un soggetto così suggestionabile, ho le mie idee ben radicate, solo che a volte è anche bello mettersi in questione e cercare qualche spunto esterno. Ci sono stata per caso e direi che lo rifarei, in fondo mi ha dato uno stimolo che in questo momento da sola non mi sarei data e mi ha fatto riflettere su alcune cose. La lettura è stata piuttosto precisa e la "curandera", iridologa in questione è anche un medico specializzato in endocrinologia. Sicuramente mi è piaciuta di più dell'endocrinologa dalla quale ero stata non molti anni fa, che più che parlare poco era stata un tantino frettolosa: non mi ero ancora seduta che sbirciando gli esami mi aveva già fatto una diagnosi " a vita"... non l'ho ascoltata e sono rientrata con omeopatia, pazienza e chilosà... chiamiamola fortuna. Non trascuro mai l'aspetto medico, ma devo dire che quando le diagnosi lo permettono (ovvero non ho una cosa grave o un'infezione acuta) io mi rivolgo più volentieri alle "terapie" che permettono al corpo di ritornare al suo equilibrio. Ognuno ha il suo approccio ed è bene che ci ognuno segua le proprie inclinazioni.

      Elimina
    4. Ma guarda come approccio finale il tuo non lo sento affatto estraneo. E' la declinazione datane dalla signora in questione che mi ricorda chessò, certi dermatologi che ti appioppano creme costosissime per principio, o quelli che ti mandano in quel laboratorio lì, ovviamente privato, perché solo lì le cose le fanno per bene.

      Elimina
  3. Uhmmm semi e semini? E poi? No, il seitan non potrei mai mangiarlo, ci ho provato giuro ma solo a guardarlo mi passa la fame e quindi sono a posto, non mangio. Ma non mangiare non va bene e allora qualcosa bisogna mangiare. Niente, ti seguo e vediamo come va a finire. Io dovrei perdere giusto due o tre chili ma sono troppo golosa ... Coraggio amica, quaranta giorni passano in fretta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, sì, vero il seitan fa quell'effetto! Con i manicaretti che cucini tu non ti ci vedo proprio!
      2-3, si fa si fa, ma ultimamente continui a sfornare torte meravigliose...!

      Elimina
  4. Una ventina di anni fa sono stata da un'iridologa per problemi di digestione e intolleranze alimentari e ti devo dire che mi sono trovata benissimo! Ne avrei bisogno anche ora ma purtroppo qui dove abito non sembrano esistere. Non mollare, una dieta per disintossicarsi fa sempre bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie dell'incoraggiamento. Potrebbe interessare a qualche naturopata italiana sapere che ce n'è bisogno in Svezia, si sa mai...

      Elimina
  5. il tuo approccio è il migliore: il desiderio di conoscenza mescolato con un buon spirito critico per trovare la cosa adatta a te!!! Ma una domanda...una pizza con senatore capelli pasta madre e niente formaggi è comunque vietata?
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai azzeccato in pieno, cara. Certamente la pizza che dici sarebbe ammessa, peccato che io per la pasta madre mi affidi totalmente ai miei amici di Cascina Escuelita che ogni tanto accolgono anche per pizza nel loro spazio, ma in questa estate non hanno tempo...così non mi è rimasto che attendere... E ti dirò, non mi cimenterei da me, dato che torno molto tardi, pizza vuol dire anche portarsi a casa una cosa pronta e fare festa... forse è questa l'idea che mi attira...
      non dovrò aspettare molto ancora...
      abbraccio ricambiato!

      Elimina
  6. A me sembra che 2 litri e mezzo di liquidi durante la giornata siano un po' eccessivi!!!!!! In ogni caso posso dirti che a un certo tipo di alimentazione ci sono arrivata per gradi e, oggi, rappresenta la mia normalità. Sarebbe perfetto se riuscissi a entrare in questo mood, ma da quello che leggo sei decisamente sulla strada giusta!!!!
    Forza Su, i colori stamani te li ho donati, ora ti porto millemila sorrisi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ragazza arcobaleno! sposo in toto il tuo pensiero,
      bacioni

      Elimina
  7. ciao Susanna, ho letto con molto interesse il tuo post, siamo quasi coetanee (io un po' più grande di te) e quindi il problema peso è una spina nel fianco (e non sono ancora in menopausa - ma - forse peggio per il fatto inciccionire, ho la tiroide che fa la pazza, ergo: 10 kg in pochissimo tempo, due anni fa) ti dico la mia esperienza da ex sempre-stata-magra- anche dopo le gravidanze, fino appunto, a due anni fa. Quindi ...panico. Le tre, dicasi tre, dottoresse dietologhe e un paio di dietiste si sono rifiutate di darmi alcuna dieta poichè: "deve mettere a posto la tiroide" (come se dipendesse dalla mia volontà!) così mi sono rotta gli zebedei e ho fatto il fai da te: senza fretta.. in un anno ho riperso 8,5 kg ora non riesco più a buttarne giù (anche perchè ho riniziato a mangiare qualcosa di dolce ecchecavolo..si può mica impazzire) e ti dirò che, a ragion di logica, ho eliminato alimenti grassi (prosciutto? togli il grasso. burro? no. usa l'olio evo, formaggi? ricotta e primosale ecc ecc) NON elimiare del tutto carboidrati, sono la benzina del tuo organismo, la pizza? ma conceditela una volta al mese, semplice margherita. NO bevande alcoliche no bevande gassate e bibite. No zuccheri (the caffè mica ingrassano se non ci metti lo zucchero) yogurt ci sono senza lattosio (ma qui dovrei dilungarmi con la moda di togliere i latticini e poi per forza che diventiamo tutti intolleranti...) frutta (ch è zuccherina) con moderazione. la carne di a maiale.perchè no? è carne bianca, non rossa! se prendi il filetto è magrissimo (è bistrattata ma se non mangi il capocollo o salsiccia non è vero che è grassa) se ti piace è magra anche quella di cavallo, volendo. non avere fretta, un quadratino di cioccolato fondente sotto ciclo fa più male che bene.con tutta la mia comprensione...ciao! spero di non averti disturbata. Simona
    p.s so di essere border-line e di poter ingrassare nuovamente a prescindere dal cibo, ma intanto, malgrado ipo tiroidismo...tiè! alla faccia dei medici dietologi, dietisti, biologi, anche iridologa..sì pure lei che ho consultato! e che spesso hanno dieta standard per tipologia di persona eheheheh un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm...volevo dire che il quadratino di cioccolato fa più BENE che male.. ma perchè non rileggo mai cosa scrivo? chiudo la pagina del tuo blog sennò mi denunci per stalking :-) P.s sono piuttosto d'accordo con Pellegrina...

      Elimina
    2. Sììììììììììì, tiè ai pessimisti e a tutti quelli che non tolgono il naso dalle loro tabelle. La nostra reattività e il nostro intento sono molto più preziosi e potenti!!!

      Elimina
  8. Risposte
    1. anzi, mi fa piacere. E ti ringrazio delle tua esperienza così come l'hai raccontata. Sei davvero brava, a toglierti quei kili con l'ormone sballone, non è cosa facile, concordo nel tuo approccio con intelligenza e senza "punizioni". Io ho fatto questa cosa più estrema, ma è stato un esperimento di 40 giorni, non ho intenzione di mantenere il regime a vita. Come dico nel post seguente e ho sempre detto per me la varietà è importante, direi fondamentale. E ormai l'esperimento è finito e la pizza è già tornata allegramente in tavola!!! (anche qualche yogurt e formaggio di capra) E, sì, bisogna farsi del bene, togliere i vizi abitudinari ma concedersi qualche chicca che sia un gelato, un pezzo di cioccolato. Bisogna volersi bene nei due sensi, concordi con me?

      Elimina
  9. p.s. 2 il tofu,il seitan ..santo cileo..bleah! proprio no. non ce la posso fare.e la soja? non mi fido..ora basta ..non ti importuno più :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fai bene, la soia è sconsigliata con ipotiroidismo, dato che rallenta l'assorbimento dello iodio... se ho capito bene
      Comunque ti dico per me è stato un exploit ri-assaggiare la soia, ero di certo della vostra partita (tua e di Pellegrina)

      Elimina
  10. @Batu: e io con te per il cioccolato! Prova provata la settimana scorsa :-).

    RispondiElimina