venerdì 26 agosto 2016

Puttanesca alle alghe



Scompaio, riappaio, sono altalenante sul blog e non starò più a tediarvi con questo argomento,  dato che mangiare mangio in ogni caso, vi mostro semplicemente quello che preparo nella quotidianità. Non ho mai presentato grandi piatti e non mi sono mai data ad una cucina sofisticata o laboriosa, però ci sono stati alcuni momenti in cui mi lanciavo in preparazioni ed esperimenti con passione, alcune paste fresche per fare un esempio. Bene, in questo periodo non mi capita, la cucina non è nei miei pensieri. Non passo a vedere le vostre meraviglie, non prendo nota, non ci penso. Faccio la spesa, vario l'alimentazione e mi tratto bene, decido al momento senza progettazione.
Ma cos'avrò mai da fare per trascurare tutte le buone cose delle amiche blogger, per non segnarmi una nuova ricetta, per non mettere la mani in pasta?
Beh, veramente le mani in pasta le metto in un certo qual modo, basta dare un'occhiata qui.
Sto preparando il necessario per far partire le attività della nuova associazione Sundaram, ecco dove convoglia tutto l'impegno e l'attenzione di cuore, testa e mani.
Per questo proporrò solo cose veloci, nate dall'immediatezza, come un piatto di pasta.

Le alghe sono quelle cose che boh, però cucinate ed aggiunte nel modo giusto, perché no.
Mi piace questo stile adolescenziale, adatto alla mia loquacità ridotta del venerdì mattina prima del caffè. Bene, se come me siete un po' curiosi e volete assaggiare le alghe, se come me non potete mangiare le acciughe o non le volete mangiare perché siete vegan, potete cimentarvi in questo sughetto.

Puttanesca alle alghe
Spaghetti di grano duro integrali
1 arame 2 hijiki ammollate e sbollentate
2 cucch. capperi
10 olive verdi medie
peperoncino
1 cipolla grande
salsa pomodoro oppure 4 pomodori da sugo
prezzemolo tritato con spicchio d'aglio (piccolo per me, se no il compare si lamenta)
olio Evo q.b.

Mettere in ammollo le alghe per almeno 15 min. e poi sbollentarle.
Sciacquare i capperi dal sale, tritare capperi, olive veri e peperoncino
Tagliare e soffriggere la cipolla, aggiungere il trito di capperi olive e peperoncino, aggiungere le alghe dopo averle scolate e tritate, lasciare insaporire il tutto e aggiungere la salsa o i pomodori a tocchi. Cuocere 5 min. e poi saltare gli spaghetti scolati nel sugo, cospargendo del trito di prezzemolo con aglio.

4 commenti:

  1. questa me la provo mi incuriosisce troppo con le alghe

    RispondiElimina
  2. Bene, poi mi dici!
    Ho assaggiato anche una bagna cauda alle hijiki niente male, ma non ho ancora provato a farla...

    RispondiElimina
  3. Ciao Su, passo a trovarti dopo una pausa estiva:)
    Sono forse semplici i tuoi piatti ma sempre interessanti e innovativi!
    Infondo se si riesce a preparare qualcosa di sano e buono senza grande lavoro è anche meglio no?
    In bocca al lupo per i tuoi progetti!
    Un bacio!

    RispondiElimina